Un grande fiocco rosso spicca sui silos della raccolta latte di Inalpi e regala al panorama un’insolita quanto efficace immagine. Un fiocco rosso per augurare a tutti Buon Natale e Felice Anno Nuovo e per ringraziare, in modo inequivocabile e visibile, il territorio, per un anno che si sta chiudendo in modo positivo. Inalpi ha festeggiato nel 2016 il suo cinquantesimo anniversario di fondazione. Ha condiviso questo rilevante traguardo con tutti quanti hanno avuto e hanno a che fare con questa importante realtà  industriale: dipendenti, collaboratori, conferitori, clienti, media e molti altri ancora, senza dimenticare i semplici amici. Un anno straordinario quindi, che non poteva concludersi senza un dato straordinario: Inalpi ha aumentato del 14% la raccolta di latte piemontese, tra il 2015 e lo stesso periodo del 2016. E’ senza dubbio una notizia positiva e densa di significato, che rappresenta un valore importante per questo settore, che ha attraversato, e in parte ancora attraversa, non poche difficoltà .
Il fiocco rosso non è un semplice simbolo: ha altresì un forte significato, perchè attraverso una maggiore raccolta latte, Inalpi ha potuto sostenere tutti coloro che hanno rapporti e sono essenziali per l’azienda. La ricaduta di benessere è stata maggiore, e il lavoro svolto, da e per Inalpi, è diventato un grande regalo per il territorio. Inalpi crede però che nessun regalo arrivi per caso, ma sia frutto di grande impegno, serietà  e passione, elementi fondamentali che l’azienda applica in tutto ciò che fa e produce. Un nodo rosso quindi, un legame indissolubile tra il caseificio di Moretta e il territorio che lo ospita, che l’ha visto nascere e aiutato a crescere.