Un nuovo passo, per la crescita di Latterie Alpine, è stato fatto. La società, nata nel 2017, dall’unione di Inalpi e Piemonte Latte, un raro e innovativo esempio di collaborazione tra il mondo cooperativo e quello industriale, ha compiuto un nuovo passo.

Inalpi, azienda lattiero casearia di Moretta (Cuneo), che ha predisposto un piano triennale di investimenti, ha acquisito il 100% delle quote di Latterie Alpine.

Un passaggio importante che ha un obbiettivo chiaro: proseguire nella crescita di Latterie Alpine e creare valore sul territorio grazie alla collaborazione tra l’azienda di Moretta e Piemonte Latte, la cooperativa di conferitori che da tempo collabora con Inalpi.

Si apre così un nuovo percorso, un cammino che dà valore alla specializzazione dei singoli comparti. Inalpi infatti, incrementerà l’attività di trasformazione, puntando ad un ulteriore crescita dello stabilimento di Peveragno e a quello di Moretta, mentre Piemonte Latte lavorerà in modo più specifico sull’incremento della raccolta latte, con l’inserimento di nuovi conferitori e sulla qualità della materia prima. Qualità che rimane da sempre l’obiettivo principale della filiera corta e certificata del latte 100% piemontese.

Una buona notizia quindi, foriera di nuovi progetti, nuove collaborazioni, che avranno una ricaduta positiva sugli allevatori e sull’industria. Un progetto che farà crescere Inalpi, Piemonte Latte e Latterie Alpine, ma che soprattutto farà crescere la nostra regione. Una buona notizia che, in un periodo di difficoltà, rappresenta anche una concreta speranza di sviluppo e valorizzazione di eccellenze prima di tutto Made in Piemonte, ma anche, e soprattutto, Made in Italy.