BACCALÀ CONFIT ALL’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, MOUSSE AL FORMAGGINO E TAPENADE DI OLIVE TAGGIASCHE

Ricette, Secondi, Vostre ricette

[vc_row type=”vc_default” full_width=”stretch_row_content_no_spaces” margin_top=”-50èx” full_width_row=”true” padding_left=”0″ padding_right=”0″ css=”.vc_custom_1487143723837{margin-top: -50px !important;background-image: url(https://cloud.inalpi.it/inalpi.it/site/wp-content/uploads/baccalà_confit_olio_olive.jpg?id=888) !important;background-position: center !important;background-repeat: no-repeat !important;background-size: cover !important;}”][vc_column][vc_empty_space height=”420″][/vc_column][/vc_row][vc_row type=”vc_default” full_width=”stretch_row_content_no_spaces” margin_top=”-50èx” full_width_row=”true” padding_left=”0″ padding_right=”0″ css=”.vc_custom_1482479543273{background-position: center !important;background-repeat: no-repeat !important;background-size: cover !important;}”][vc_column][vc_column_text]

Baccalà confit all’olio extra vergine di oliva, mousse al Formaggino e tapenade di olive taggiasche

[/vc_column_text][vc_separator style=”dotted” border_width=”3″ el_width=”70″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″ css=”.vc_custom_1482480801314{background-color: #ffffff !important;}”][vc_column_text]

INGREDIENTI

400 gr di Baccalà dissalato
60 gr di olive taggiasche in olio extra vergine di oliva già sgocciolate
400 gr di olio extra vergine
100 gr di panna montata
1 confezione di formaggini Inalpi[/vc_column_text][vc_separator style=”dotted” border_width=”3″][vc_column_text]

PREPARAZIONE

Tapenade di olive taggiasche:
Per la tapenade di olive taggiasche occorre frullarle molto finemente oppure batterle al coltello, ottenendo un paté molto grossolano; attenzione: se non si utilizzano olive denocciolate occorre denocciolare prima di compiere questa operazione.

Mousse di formaggino:
Passare il formaggino con un setaccio a maglia fine ed incorporare il “setacciato” con la panna montata avendo cura di unire gli ingredienti dall’alto verso il basso e conservare il tutto in un sac à poche.

Baccalà:
Avendo dissalato il baccalà in precedenza e porzionato ottenendo delle scaloppe, occorre immergere ogni trancio in olio extravergine di oliva a 75° e raggiungere la temperatura al cuore del baccalà di 33°; il tempo stimato è di circa 20 minuti.
Per valutare la temperatura dell’olio di cottura e del cuore della scaloppa è necessario dotarsi di un sondino

Piatto!
Adagiare il baccalà all’interno di un piatto fondo e sopra di esso, mediante l’uso di due cucchiaini, preparare una quenelle di tapenade di olive taggiasche; formare un ciuffetto di mousse con la sac à poche.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”724″ img_size=”full” alignment=”center” onclick=”custom_link” css=”.vc_custom_1487143480266{margin-top: 0px !important;background-color: #1a95a3 !important;}” link=”?dt_portfolio=burro-di-panna-fresca-2″][/vc_column][/vc_row]

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

Da questo mese, inauguriamo una serie di interviste dedicate ai volti dietro i prodotti Inalpi. Oggi vi presentiamo Walter Borretta, un pilastro della nostra filiera e titolare di un'azienda agricola che collabora con noi da anni. Walter ci offre uno sguardo autentico...

Sticky Rice: il dessert dalla Tailandia

Sticky Rice: il dessert dalla Tailandia

Avete voglia di proiettarvi in un viaggio in oriente in nostra compagnia? Con la ricetta di questo mese voliamo in Tailandia e degustiamo un tipico dessert. Fresco e dalle dolci note della frutta tropicale che lo compongono, il khao niao mamuang o sticky rice,...

Il nostro aperitivo wow? Quello con Happy Cheerse!

Il nostro aperitivo wow? Quello con Happy Cheerse!

L’aperitivo diventa wow con i nostri Happy Cheerse, gustosi triangolini di formaggio al tartufo, erbe mediterranee, Gorgonzola e pepe nero, da gustare e assaporare lentamente.🧀🍸 Quale abbinamento di ingredienti migliore se non quello studiato dalla Chef Antonella...

Yogurt “scaduto”? Niente è perduto!

Yogurt “scaduto”? Niente è perduto!

“Ma quando è scaduto lo posso ancora mangiare?” La risposta breve è sì – a meno di rigonfiamenti del vasetto o altre alterazioni evidenti. Per capire il perché, iniziamo da cosa significa, per uno yogurt, arrivare a “scadenza”. Cosa viene valutato per definire la data...

0
    0
    Il tuo carrello degli acquisti
    Il carrello è vuotoTorna allo Shop