Buono, giusto, sicuro: cosa vuol dire?

Filiera

“Buono, giusto, sicuro”: tre parole che guidano il nostro lavoro. Cosa vuol dire nella pratica?

Buono, giusto, sicuro sono parole che sentiamo spesso, ma quand’è che queste parole sono davvero degli obiettivi che corrispondono a dei valori reali?

Quando sono soltanto dei messaggi pubblicitari?

Comprendere quando questi valori regolano l’operato di un’azienda non è banale, ma non è altrettanto facile per un’azienda dimostrarlo con dei dati alla mano e certificarlo.

Ogni giorno lavoriamo per applicare questi valori alla nostra realtà aziendale e territoriale con azioni pratiche e riconoscibili e, ogni anno, raccontiamo tutto nel nostro bilancio sociale. 

Cosa facciamo nella pratica per agire secondo questi 3 valori “Giusto, Buono, Sicuro” e come possono farlo tutte le aziende virtuose?

  • Lavorando per gestire con trasparenza i rapporti con i fornitori;
  • Impegnandosi nei confronti dell’ambiente;
  • Sostenendo scuole e piccole associazioni dello stesso territorio in cui si produce per lo svolgimento delle loro attività;
  • Riuscendo a educare e non soltanto a comunicare;
  • Partecipando a progetti d’integrazione e di solidarietà per donare occasioni di un futuro possibile;

In sintesi: cercando di essere orgogliosamente un esempio anche per altre aziende.

 

Tutto questo può essere dimostrato, impegnandosi nella pubblicazione di un Bilancio Sociale, visibile e scaricabile da tutti coloro che vogliono entrare in relazione con un’azienda e che come noi di Inalpi desiderano un mondo “Giusto, Buono, Sicuro”.

Scarica e visualizza il nostro Bilancio Sociale attraverso la pagina del nostro sito.

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

Da questo mese, inauguriamo una serie di interviste dedicate ai volti dietro i prodotti Inalpi. Oggi vi presentiamo Walter Borretta, un pilastro della nostra filiera e titolare di un'azienda agricola che collabora con noi da anni. Walter ci offre uno sguardo autentico...

Sticky Rice: il dessert dalla Tailandia

Sticky Rice: il dessert dalla Tailandia

Avete voglia di proiettarvi in un viaggio in oriente in nostra compagnia? Con la ricetta di questo mese voliamo in Tailandia e degustiamo un tipico dessert. Fresco e dalle dolci note della frutta tropicale che lo compongono, il khao niao mamuang o sticky rice,...

Il nostro aperitivo wow? Quello con Happy Cheerse!

Il nostro aperitivo wow? Quello con Happy Cheerse!

L’aperitivo diventa wow con i nostri Happy Cheerse, gustosi triangolini di formaggio al tartufo, erbe mediterranee, Gorgonzola e pepe nero, da gustare e assaporare lentamente.🧀🍸 Quale abbinamento di ingredienti migliore se non quello studiato dalla Chef Antonella...

Yogurt “scaduto”? Niente è perduto!

Yogurt “scaduto”? Niente è perduto!

“Ma quando è scaduto lo posso ancora mangiare?” La risposta breve è sì – a meno di rigonfiamenti del vasetto o altre alterazioni evidenti. Per capire il perché, iniziamo da cosa significa, per uno yogurt, arrivare a “scadenza”. Cosa viene valutato per definire la data...

0
    0
    Il tuo carrello degli acquisti
    Il carrello è vuotoTorna allo Shop