Compral Latte in visita agli stabilimenti Inalpi

17 Novembre 2021 | Filiera, Non categorizzato

Si è svolta ieri, martedì 16 novembre, la visita del Direttivo di Compral Latte allo stabilimento Inalpi di Moretta (Cuneo).

Una visita che si è snodata attraverso tutti i punti cardine dell’azienda, sede dei cantieri che stanno dando vita al progetto che Inalpi S.p.A. ha pianificato per il prossimo futuro.
Un futuro che è già oggi, come si è potuto vedere attraversando l’area di costruzione della seconda torre di sprayatura che sarà attiva a partire dalla metà del 2022, così come avanzati sono i lavori della zona che sarà dedicata al lavaggio delle cisterne dotata di nuova tecnologia e più ampia per accogliere il maggior flusso di mezzi. Il Direttivo ha poi visitato il cantiere dedicato alla costruzione del cogeneratore e l’area sulla quale sta sorgendo la nuova struttura, di circa 2000 mq, del centro ricerche & sviluppo Inalpi, InLab Solution.

Un incontro che ha avuto un significato profondo di condivisione per un cammino che Inalpi e Compral stanno compiendo insieme nella costruzione di una filiera che non ha pari, le cui caratteristiche e la cui organizzazione rappresenta l’elemento di arrivo per gli attori del settore lattiero caseario nazionale.

Una partnership resa ancora più unica dall’accordo con cui i conferitori Inalpi hanno scelto di essere partecipi alla nuova crescita del sistema, attraverso la sottoscrizione del prestito obbligazionario emesso dall’azienda di Moretta per realizzare la seconda torre di sprayatura e potenziare le linee di lavorazione.

Un evento che precorre i tempi, così come unica fu la nascita della filiera corta e certificata del latte oltre 10 anni fa, passaggi che questo sistema virtuoso traccia sempre con anticipo e con visione al domani, diventando esempio e modello per un intero settore.

L’innata propensione all’innovazione e la capacità di buttare il cuore oltre l’ostacolo rendono il progetto della filiera corta e certificata, oggi come ieri, un progetto unico fatto di persone che hanno obiettivi e una visione lungimirante.

“La storia moderna ci ha insegnato, attraverso gli ultimi risvolti contemporanei, che i progetti basati su solidi legami, intenti e obiettivi comuni sono la strategia più virtuosa per affrontare con serenità e ambizione, le sfide che il futuro prossimo ci presenterà” – dichiara Ambrogio InvernizziPresidente Inalpi S.p.A. – “La creazione di ciò che abbiamo fatto negli oltre 10 anni di collaborazione è qualcosa di cui oggi possiamo essere fieri: l’innovazione e la fiducia reciproca sono certamente la chiave di volta per il nostro comune domani, per noi, per i nostri figli e per il nostro territorio”.

“Il progetto della filiera che abbiamo condiviso sin dall’inizio, e per cui siamo nati, – aggiunge Bartolomeo Bovetti, direttore di Compral-Latte – è quello che ci ha permesso di creare “valore” e di ridistribuirlo a tutti gli attori della filiera; un valore che non è stato solo meramente economico, ma che ha significato un percorso di continua crescita per i nostri soci e per le loro aziende”.

“Il nostro comparto ha saputo cogliere questa opportunità – conclude Raffaele Tortalla, presidente di Compral Latte – ed esserne protagonista, dimostrando di essere in grado di rispondere con grande professionalità e capacità imprenditoriale. La nostra è una Filiera di nome e di fatto.”

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

Pancake di zucchine “pizzettati” 

Pancake di zucchine “pizzettati” 

Ingredienti per 15 pancakes:  150 g di farina 0 50 g di farina multicerale 250 ml di latte  2 uova mezzo cucchiaino di sale  mezzo cucchiaino di lievito  una punta di bicarbonato  250 g di zucchine  40 g di burro + 10 gr per la...

Panino da pic nic con Toma piemontese

Panino da pic nic con Toma piemontese

Ingredienti per un panino:  2 fette di pane rustico o integrale 50 g di bresaola 5 fette di mela granny smith (circa 20 g) 30 g di toma piemontese a fettine 5 g di nocciole piemontesi tritate finemente Procedimento:  Tagliare il pane a fette, distribuire...

Quando un latte può dirsi di “Alta Qualità”’? 

Quando un latte può dirsi di “Alta Qualità”’? 

Il latte crudo, senza trattamenti di nessun tipo, è un ottimo alimento anche per i microrganismi, compresi alcuni potenzialmente nocivi. La pastorizzazione serve proprio a eliminare i potenziali patogeni dal latte, tramite un riscaldamento con temperature e tempi...

prezzo del latte

LE NEWS AZIENDALI

Tutte le news dal mondo Inalpi: comunicati stampa, notizie, bilanci sociali e rassegna stampa

Il latte 100% piemontese che ogni giorno raccogliamo è di altissima qualità: sano, buono e autentico.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuotoTorna al negozio