Giusto, Buono, Sicuro

La Strada Giusta

 

allevatore che munge

Una lunga storia d’amore per il territorio e passione dei suoi abitanti, che diventa una filiera partecipata, nel nome della qualità.

Inalpi nasce nel 1966 e la sua strada ed evoluzione sono legate a doppio filo alle famiglie Invernizzi e Barattero che negli anni hanno saputo trasformarla da impresa a conduzione familiare a industria, senza però perdere di vista i valori etici e umani che hanno guidato i fondatori.
Esperienza artigianale ed efficienza industriale insieme, in armonia, per mettere la grande esperienza casearia alla portata di tutti, valorizzando professionalità e territorio.

La filiera è un percorso condiviso verso un grande obiettivo finale: qualità e sicurezza.

monviso

Inalpi

Semplice Differenza

 

Moretta è la casa speciale dove INALPI ha sede, ai piedi delle Alpi Cozie in provincia di Cuneo. Un luogo perfetto dove raccogliere latte di alta qualità, proveniente da 300 conferenti residenti nelle sole provincie di Cuneo, Torino e Asti.

Inalpi Spa ha avviato dal 2010 un Protocollo di Filiera in Piemonte, che stabilisce gli standard di produzione. La remunerazione del latte non è frutto di una trattativa economica ma è ottenuta tramite un preciso algoritmo matematico elaborato dall’università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza.

Giusto, buono e sicuro.

Dal buon latte

 

lnalpi negli anni è cresciuta con scelte tanto ponderate quanto anche in controtendenza.

Nel 2009 inizia la produzione di formaggini. Il reparto dei “fusi spalmabili in triangoli”  parte velocemente. 

La qualità rimane elevata: l’ingrediente principale è il buon latte piemontese.

Nel 2010 a Moretta si fa l’investimento più importante della storia aziendale, che consentirà di creare nuovi posti di lavoro: grazie a un progetto lanciato dalla Ferrero S.p.A. di Alba, Inalpi si impegnerà a dare il via a una filiera controllata e certificata del latte piemontese e a realizzare il primo, e tutt’ora unico, impianto di produzione di latte in polvere per l’industria alimentare sul territorio nazionale.

Lo stabilimento occupa ora una superficie di oltre 83.000 mq.

latte
formaggi dop inalpi
yogurt

Collaborazione e autenticità

 

La strada Inalpi è una strada che parla di autenticità e collaborazione.

Dal 2017 nello stabilimento di Peveragno vengono prodotti i formaggi DOP piemontesi: Toma, Bra Tenero, Bra Duro e Raschera, ma anche la Toma Inalpi e il Fontal Nazionale, oltre alle cagliate che riforniscono lo stabilimento Inalpi di Moretta per la base per fettine e formaggini. 

Dal 2020,  produciamo lo  yogurt biologico di Latterie Inalpi seguendo un tradizionale metodo di concentrazione del latte che garantisce un’eccellente bontà del prodotto in ogni singolo vasetto, senza l’utilizzo di aromi e coloranti.

Pochi ingredienti per un risultato di qualità, un gusto vellutato, cremoso e pieno per ogni cucchiaio.  

Nel rinnovato stabilimento di Peveragno vengono prodotti i formaggi DOP piemontesi: Toma, Bra Tenero e Bra Duro d’alpeggio e Raschera, ma anche la Toma Inalpi e il Fontal Nazionale, oltre alle cagliate che riforniscono lo stabilimento Inalpi di Moretta per la base per fettine e formaggini. 

Prodotti innovativi

 

Sempre nel 2017, il latte in polvere da filiera piemontese controllata e certificata, nella sua confezione da 1 kg, viene premiato come “Prodotto innovativo dell’anno”.

Non solo: Inalpi si è aggiudicata il premio di FoodMatch “Miglior Prodotto Food 2022” nella categoria Formaggi & latticini con Latterie Inalpi Fettine gourmet. Quattro referenze che portano i più famosi formaggi italiani nel segmento delle fettine: Grana Padano Dop, Gorgonzola, Pecorino stagionato e Scamorza affumicata.

La crescita e l’impegno per un‘innovazione costante non si fermano e a Moretta vengono avviati nuovi investimenti di ampliamento, che portano lo stabilimento agli 83.000 mq. complessivi.

Saper fare, artigianalità rispetto delle persone, dei tempi e dell’ambiente, si sposano con ricerca costante di qualità. 

Una strada che ha ancora molto da raccontare.

latte di filiera

Buono.

La bontà del prodotto finale è il punto di forza fondamentale per ottenere l’apprezzamento e la fidelizzazione del consumatore. L’accurata selezione dei fornitori e una filiera corta, che consente il controllo totale e sicuro della materia prima, sono il mantra di Inalpi.
Il latte che raccogliamo è 100% Italiano, della nostra filiera corta e certifica.
Questo latte, dalle caratteristiche straordinarie, occupa una posizione primaria. Viene utilizzato per la produzione di latte in polvere, per la produzione di formaggi naturali, formaggi d.o.p., oltre che formaggi fusi ed ovviamente burro; esclusivamente da panna fresca di centrifuga.

Sicuro.

Per Inalpi la parola sicurezza è unita con innovazione. La crisi che nel 2004 ha colpito l’economia mondiale ha spinto il management aziendale a puntare proprio sul rinnovamento degli impianti.

 INLAB SOLUTIONS

Inalpi, ad inizio 2019, ha creato una società terza, INLAB SOLUTIONS, dedicata al controllo analisi e R&D. La sua costituzione è finalizzata all’internalizzazione del controllo qualità delle materie prime, all’innovazione di prodotto e alla realizzazione di progetti del settore agroalimentare. 

Il primo passo è stato l’impegno per migliorare il laboratorio analisi. Grazie alla collaborazione con l’Università di Milano, sezione DI.PRO.VE e poi a quella con la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino, si è focalizzata l’attenzione sulle preferenze del consumatore, sulla tutela dell’ambiente e sulla sicurezza alimentare.

Il rigoroso e certificato laboratorio interno è diventato quindi di importanza fondamentale e, con la collaborazione di altre strutture esterne, compie controlli continui e costanti durante tutta la lavorazione, dall’arrivo del latte fino al prodotto finito.

FILIERA CORTA CERTIFICATA

A 2020, Inalpi ha messo a punto una nuova versione del nuovo protocollo di filiera corta e certificata del latte piemontese, unico in Europa, con un incremento da 3 a 5 pilastri e costituito da una check-list di 104 punti di controllo. 

Un nuovo protocollo che accentua ulteriormente l’attenzione alla sostenibilità ambientale, all’utilizzo delle risorse idriche ed energetiche e che pone la propria attenzione, oltre che sul benessere animale, anche nei confronti della tutela dei diritti umani e dei lavoratori.

L’azienda ha inoltre impegnato enormi risorse per un progetto che consente di seguire la tracciabilità del prodotto: INALPITRACCIA.
Il consumatore può accedere a una mappa multimediale, disponibile sul sito aziendale, che gli consente di tracciare l’intera filiera casearia, dal latte appena munto a quello portato in azienda ai prodotti finiti. Basta inserire il codice e il lotto indicati sulla confezione per scoprire la stalla d’origine delle vacche che danno il latte utilizzato per realizzare le fettine di formaggio, i formaggini, il burro.

Tutto questo per tutelare il consumatore e garantirgli sempre alimenti sicuri e appetitosi.

Condividi
prezzo del latte

LE NEWS AZIENDALI

Tutte le news dal mondo Inalpi: comunicati stampa, notizie, bilanci sociali e rassegna stampa

Il latte 100% piemontese che ogni giorno raccogliamo è di altissima qualità: sano, buono e autentico.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuotoTorna al negozio