GLI AUGURI AI DIPENDENTI INALPI DEL PRESIDENTE AMBROGIO INVERNIZZI

25 Dicembre 2021 | Comunicati stampa

Cari colleghi, desidero ringraziare ognuno di voi, per essersi collegato, per aver voluto, anche quest’anno, portare avanti un momento che è diventato tradizione e che serve ad ognuno di noi per fare il punto sui mesi trascorsi e su quelli che verranno.

Questo 2021 è certamente stato un anno che rimarrà nella storia di Inalpi e che tutti quanti ricorderemo, e ricorderemo anche le difficoltà di questi dodici mese che non ci hanno però impedito di portato avanti i nostri progetti.  

A 55 anni dalla nascita di Inalpi, abbiamo infatti dato vita ad un nuovo corso, intraprendendo una strada che ci porterà, come già accaduto oltre dieci anni fa con la nascita della filiera, verso nuovi obiettivi. Una filiera, che voglio sottolineare, è il nostro futuro ed è la scelta vincente soprattutto in un periodo così fortemente mutevole. La nostra filiera è un sistema virtuoso che ci consente oggi di superare difficili momenti di crisi e che ci permette di avere controllo e approvvigionamento di materia prima. Il percorso dell’autonomia è segnato e vogliamo lavorare per fare di Inalpi una realtà che possa essere indipendente sotto molti aspetti non ultimo anche nella produzione di energia e quanto necessario allo svolgimento del nostro lavoro.

Un cammino che segnerà, ne sia sicuri, passi importanti, certamente per la crescita di Inalpi, ma che aprirà anche a un nuovo modo di essere industria virtuosa, sostenibile e innovativa.
E lo faremo con la consapevolezza che spesso ci ha portato ad essere i primi o gli unici a compiere scelte che potremmo anche definire “rivoluzionarie”, con quello spirito che ci ha guidato, e ci guida tutt’oggi, alla scoperta di nuovi mari nei quali sappiamo poter navigare con capacità e attenzione per tutti.

E’ necessario avere una mente aperta, ascoltare, confrontarsi e riflettere per costruire un percorso di crescita. Ed è con questo spirito che abbiamo prima immaginato e poi realizzato un nuovo organigramma, sinonimo di sviluppo. Una nuova organizzazione che prevede come primo step, a partire dal 2022, l’inserimento di 6 manager alla guida delle aree funzionali che riferiranno direttamente al CdA. Un passaggio importante, quasi epocale nella nostra storia, che getta le basi per un nuovo futuro di Inalpi. Una squadra che cresce e che dovrà saper giocare tutta insieme.  

Ma in questo 2021 abbiamo compiuto un ulteriore e importante passo per diventare sempre più una solida realtà, capace di creare un futuro non tanto e non solo per sè stessa, ma che lavora con impegno quotidiano per salvaguardare il domani di tutti coloro che in questa azienda, ogni giorno, mettono il proprio impegno: tutti voi e tutti i nostri stakeholder, che con varie mansioni e diverse responsabilità fate parte della famiglia Inalpi.
Abbiamo infatti formalizzato poche settimane fa il raggiungimento di un accordo che ci consentirà di accedere ad un finanziamento in parte finalizzato alla costruzione della nuova torre e di tutte le strutture e gli impianti necessari a fare della nostra realtà un’azienda sempre più sostenibile e innovativa. E nel contempo abbiamo portato avanti un percorso di ristrutturazione del debito aziendale, un’operazione che consente la messa in sicurezza dell’azienda per i prossimi 15 anni. E’ stato un lungo lavoro, durato circa un anno, che ci consentirà di volgere lo sguardo al domani con sicurezza e consapevolezza, sapendo che possiamo insieme, tutti insieme, fare cose grandi. Un progetto che ha riconosciuto in Inalpi e nella sua filiera, un sistema innovativo che può diventare elemento e modello di riflessione e di aggregazione per l’intero mondo agroindustriale.

Questo anno che volge al termine è stato il momento di avvio di un piano investimenti quinquennale 2021 – 2025 che non riguarderà solo la costruzione della nuova torre, della nuova sede di InLab Solution e la realizzazione di tutti quei progetti che ci porteranno ad essere sempre più azienda green. Abbiamo lanciato nuovi prodotti sul mercato e nel 2022 continueremo questo percorso ed inizieremo a progettare il nuovo caseificio di Moretta e la produzione di siero in polvere.  A partire dalla metà del 2022, seguendo quello spirito di innovazione che ci contraddistingue da sempre, entrerà a pieno regime il nuovo sistema di gestione in grado di integrare tutti i principali processi aziendali. Un sistema che farà colloquiare e che metterà in connessione ogni singolo comparto: dalla gestione della materia prima, alla pianificazione della produzione secondo le richieste del mercato, definendone tempi e quantitativi, che integrerà i processi logistici, quelli finanziari, che supporterà il settore ricerca e sviluppo come la gestione degli acquisti. Un unico sistema di gestione che produrrà l’efficientamento di ogni comparto, rendendo il “sistema Inalpi” un sistema unico, in grado di comunicare e scambiare informazioni, migliorando le performance e abbattendo le dispersioni di tempo. Ed anche questo, in qualche modo, rappresenta un nuovo passo innovativo. La ricerca della soluzione più adatta, quella che deve rispondere ai necessari requisiti, è stata lunga e complessa. Un percorso articolato che aveva come obiettivo l’identificazione di un sistema che deve supportare l’organizzazione di Inalpi che, per molti versi, rappresenta un modello unico nell’ambito del settore lattiero casearia italiano. Una ricerca che ha avuto esito positivo e che ha identificato la soluzione più idonea, un sistema che, grazie alle specifiche caratteristiche, risponde alle necessità e che viene utilizzato per la prima volta in Italia.

Il futuro ci riserva certamente nuove sfide, il mondo è un sistema complesso chiamato, oggi più che mai, a dare risposte a quesiti importanti, e altrettanto certamente alcune problematiche richiederanno un lavoro attento e costante: la ripresa della pandemia, gli incrementi dei costi dell’energia e delle materie prime, per fare solo qualche esempio, non renderanno la nostra strada una tranquilla passeggiata, ma una sfida continua. Ma noi sappiamo che è proprio in questi momenti che bisogna proseguire il percorso intrapreso: non possiamo fermarci ora come non lo abbiamo fatto durante i periodi più buoi di questi ultimi due anni. 

Ma abbiamo anche altre sfide importanti a cui dare risposta. L’obbiettivo di diventare sempre più realtà industriale sostenibile, non solo per il nostro futuro ma anche con quello dei nostri figli e nipoti, non è certamente da sottovalutare ma sapremo “fare bene” come sempre abbiamo cercato di fare.  Abbiamo abbracciato i Sustainable Development Goals, i 17 obiettivi previsti dall’Agenda 2030 dell’Onu e sottoscritti dai 193 Paesi membri, che costituiscono un appello all’azione, per porre fine alla povertà, migliorare la salute e l’istruzione, ridurre le disuguaglianze, e proteggere il nostro pianeta con iniziative sostenibili che rispettano l’ambiente.  Perché siamo convinti che ognuno debba fare la propria parte come cittadino e come imprenditore, sapendo che abbiamo una responsabilità fondamentale nella crescita del nostro territorio. La nostra filiera corta e certificata del latte è per noi il principale riferimento a cui guardare per riconoscere quei valori e quegli obiettivi sui quali l’Agenda 2030 dell’Onu pone la propria attenzione. Il sistema filiera, si fonda infatti su rapporti equi e trasparenti, promuovendo una crescita duratura del territorio e favorendo la possibilità di progettualità dell’intera comunità. Una vera e propria squadra che lavora per obiettivi comuni, all’interno della quale la formazione professionale e la crescita dei singoli sono elementi fondanti e per i quali Inalpi sviluppa una continua attività. Un impegno costante che diventa fonte di occupazione, creando posti di lavoro regolati da contratti trasparenti che riconoscono i diritti dei lavoratori e la legalità. Una filiera basata su un protocollo, sottoscritto da ogni conferitore, i cui 5 pilastri fondanti attribuiscono valore fondamentale alla qualità della materia prima prodotta, al benessere animale, all’impatto ambientale, all’agricoltura e al rispetto dei diritti umani e dei lavoratori. La stessa attenzione che riserviamo ad ognuno di voi, ai dipendenti Inalpi, la nostra famiglia, con un impegno che da anni si traduce in attività di Welfare aziendale, ai giovani, attraverso iniziative di inclusione, progetti di collaborazione con strutture accademiche e atenei, e la creazione di progetti finalizzati al sostegno della scuola. Attività queste che hanno come obiettivo principale la creazione di una comunità nella quale vi siano pari opportunità e supporto per tutti i suoi componenti.

E nel percorso che stiamo compiendo, stiamo dando estrema attenzione anche a tutti i temi che attengono alla tutela dell’ambiente. Un impegno che si concretizza attraverso la realizzazione e progettazione di iniziative di sostenibilità, come la tutela delle risorse idriche con progetti di recupero e riutilizzo delle acque e la produzione di energie sostenibili grazie a impianti a basso impatto ambientale. 

Ci siamo spesso definiti “pirati”, abbiamo anche issato una bandiera sul nostro stabilimento di Moretta, per poterlo comunicare meglio e a tutti, e seppur possa essere sembrato un modo scherzoso per raccontarci, quel sostantivo racchiude davvero il nostro essere più profondo, noi tutti percorriamo una strada fatta di partecipazione, ma soprattutto fatta dalla consapevolezza di appartenere ad una realtà in grado di creare una magia alla quale tutti, nessuno escluso, possono prendere parte. Noi di Inalpi abbiamo un modo “diverso” di interpretare l’essere azienda, l’essere squadra, fatta da donne e uomini liberi, che lavorano innovando, creando nuovi schemi di pensiero e nuovi percorsi di crescita, tutti uniti come una vera e propria “ciurma”, tutti sulla stessa nave. Un sentiero che sappiamo essere stretto ma condiviso, per senso di appartenenza, di responsabilità nel lavoro che svolgete quotidianamente, sentendo questa azienda come la vostra seconda casa dove dimora una grande famiglia. 

Ed è allora proprio a questa nostra famiglia, che desidero, a nome di tutto il Consiglio d’Amministrazione e degli Azionisti, rivolgere i migliori auguri per un Natale che sia momento di serenità e condivisione. Ad ognuno giungano i nostri auguri per giorni di festa ricchi di armonia e gioia.

Auguro un 2022 fatto di quella semplice normalità che forse manca a tutti, anche se so che, viste le premesse, sarà difficile da raggiungere. Ma noi saremo qui, pronti e sapremo affrontare le nuove sfide.

Condividi
prezzo del latte

LE NEWS AZIENDALI

Tutte le news dal mondo Inalpi: comunicati stampa, notizie, bilanci sociali e rassegna stampa

Il latte 100% piemontese che ogni giorno raccogliamo è di altissima qualità: sano, buono e autentico.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuotoTorna al negozio