Intervista alla colazione

Nutrizione

  • Buondì colazione! Oh scusi, l’ho spaventata

Di nulla, si figuri: è che mi sono appena svegliata… Mi passerebbe un po’ di carta assorbente, per favore? Ho versato un po’ di latte sul tavolo, come vede.

  • Faccio io, non si preoccupi; lei continui pure. Come lo prende, il latte?

Mi piace freddo, ma in inverno lo scaldo un po’. In estate invece preferisco lo yogurt, ad esempio, e ci metto un po’ di frutta. Va a giorni, diciamo, o a periodi. Ma difficilmente me lo faccio mancare – latte o yogurt, intendo. 

  • Questione di gusto?

Certo, ma non solo; è una scelta in genere davvero azzeccata, per via ad esempio delle sue proteine di elevata qualità e del suo contenuto in calcio – che non è poi così diffuso negli alimenti e che nel latte e nello yogurt è presente in una forma ben assimilabile dal nostro organismo.

  • Proteine complete e calcio. Bene. E cosa ci mangia insieme?

Beh, un po’ di cose. A colazione in realtà è consigliabile mangiare un 15-25% delle calorie dell’intera giornata, che significa stare indicativamente intorno alle 300 Kcal per bambini delle elementari, aumentando poi fino a 500 kcal e oltre nel percorso verso l‘età adulta. In altre parole, più di quanto si faccia in gran parte dei casi. Chiaramente queste calorie vanno “costruite bene”: assumerle tutte da grassi e zuccheri, ad esempio, non è la migliore delle idee.

  • E quindi?

Quindi proviamo a pensare a cosa sapete di me. Gli inglesi mi chiamano breakfast, giusto? Spezza digiuno. E fanno centro, perché quello sono: il pasto che spezza il digiuno notturno, in cui il nostro organismo ha continuato a funzionare come si deve consumando un po’ delle riserve energetiche di cui disponeva. Quindi ora è il momento di riprenderci un po’ di energia. E lo facciamo con i carboidrati, complessi e semplici.

  • Ehi, ehi, ferma: spiegati meglio

I carboidrati hanno come utilizzo primario proprio il rifornirci di energia. Quelli complessi, strutture più lunghe, lo fanno in modo più graduale, mentre quelli semplici, gli zuccheri, in modo più veloce. Ci servono entrambi, nelle giuste proporzioni: sono infatti fa favorire i primi, che ci aiutano ad avere energia e restare sazi per le ore a venire, mentre i secondi sono da consumare senza eccessi.

Mi chiederai ora dove li troviamo; bene: i carboidrati complessi sono nel pane, nei biscotti, nelle fette biscottate – in generale, nei prodotti da forno. Una nota: questi alimenti contengono anche altro, ad esempio contribuiscono anch’essi all’apporto proteico dell’intero pasto, sebbene le loro proteine siano un po’ meno complete i quelle del latte. Ma servono anch’esse. Ricordiamoci sempre che gli alimenti non sono mai solo grassi, o solo proteine, o solo carboidrati: sono una combinazione di questi e altri elementi, ognuno con le proprie caratteristiche.

  • Giusto: a volte ce ne scordiamo, ma è proprio così. Eravamo rimasti ai carboidrati semplici, gli zuccheri: dove li troviamo a colazione?

Beh, un po’ nel latte, di cui abbiamo già parlato, un po’ nella frutta fresca. Che ci sta proprio bene, in questo spezza-digiuno: grazie agli zuccheri ci dà energia velocemente disponibile, ma ci rifornisce anche di vitamine, minerali e fibre, così importanti per il nostro organismo e – spesso – un po’ trascurate dalle nostre abitudini alimentari

  • Qualche altro consiglio per non trascurare queste fibre?

Certo! Ti ricordi il pane, le fette biscottate o i biscotti di cui parlavamo prima? Bene, scegliamoli anche integrali, anzi: preferiamoli!

  • Ottimo! Mi sembra che ci sia tutto, giusto?

Giusto! E ora avanti: iniziamo questa splendida giornata con tutta la nostra energia!

_______ 

Documenti di riferimento sulla colazione: 

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

FACCIA A FACCIA CON LA FILIERA: VANESSA ROSSI

FACCIA A FACCIA CON LA FILIERA: VANESSA ROSSI

Al terzo appuntamento con i protagonisti della nostra filiera corta e certificata del latte, abbiamo incontriamo Vanessa Rossi, dell'azienda Passione Holstein a Caraglio, in provincia di Cuneo. Abbiamo voluto parlare con lei del mondo dell'agricoltura per capire...

A TU PER TU CON LA FILIERA: MARCO SARVIA

A TU PER TU CON LA FILIERA: MARCO SARVIA

Abbiamo incontrato Marco Sarvia per fare qualche domanda e parlare degli allevatori che lavorano ogni giorno nella filiera corta e certificata del latte. Marco rappresenta la seconda generazione nella sua famiglia che ha scelto la professione di allevatore...

Yogurt normale, greco o kefir?

Yogurt normale, greco o kefir?

Tra gli scaffali dei supermercati gli yogurt abbondano per varietà e sapori, cosicché spesso potremmo chiederci "Qual è il miglior tipo di yogurt?". Ciascuno di noi ha, in effetti, l'imbarazzo della scelta. Li selezionate per gusto? Per consistenza? Fate sicuramente...

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

Da questo mese, inauguriamo una serie di interviste dedicate ai volti dietro i prodotti Inalpi. Oggi vi presentiamo Walter Borretta, un pilastro della nostra filiera e titolare di un'azienda agricola che collabora con noi da anni. Walter ci offre uno sguardo autentico...

0
    0
    Il tuo carrello degli acquisti
    Il carrello è vuotoTorna allo Shop