La differenza tra tracciabilità e filiera

15 Dicembre 2021 | Filiera, Non categorizzato

Tracciabilità” e “filiera” sono due parole di uso sempre più comune: questo è un fatto sicuramente positivo, perché vuol dire che l’attenzione verso ciò che sta dietro l’acquisto di un prodotto alimentare è aumentata da diversi punti di vista, come la salubrità, l’impatto ambientale, il benessere animale e altri.

Purtroppo però, questi due vocaboli a volte vengono equiparati anche se il loro significato è diverso. 

Partiamo dalle definizioni:

  • Tracciabilità: “La possibilità d’individuare, a partire dalle materie prime che lo compongono, le varie fasi di preparazione e commercializzazione di un prodotto alimentare”. 
  • Filiera: “L’insieme degli agenti che direttamente o indirettamente operano lungo tutto l’itinerario di un prodotto dallo stato iniziale della produzione a quello finale dell’utilizzazione.”

Se vogliamo sottolineare le differenze, potremmo dire che la tracciabilità è il rendere visibile il percorso di un prodotto, mentre la filiera, oltre a questo, si arricchisce del valore delle persone coinvolte in questo percorso. Queste, in una situazione ottimale, dovranno essere in grado di confrontarsi, per definire insieme degli obiettivi in base a dei valori condivisi, che vanno ben oltre la sola produzione di un determinato alimento: le loro scelte ricadranno sul territorio dove vivono e sul futuro che vorranno costruire.

Un aspetto di questa cooperazione è il conoscere da vicino le realtà della filiera stessa: ecco perché la recente visita del direttivo di Compral Latte, cooperativa dei conferitori del latte della Filiera certificata e garantita Inalpi allo stabilimento di Moretta (Cuneo), è stata un’occasione significativa.  

La visita si è snodata attraverso tutti i punti cardine dell’azienda, sede dei cantieri che stanno dando vita al progetto che Inalpi S.p.A. ha pianificato per il prossimo futuro.
Un futuro che è già oggi, come si è potuto vedere attraversando l’area di costruzione della seconda torre di sprayatura che sarà attiva a partire dalla metà del 2022, così come avanzati sono i lavori della zona che sarà dedicata al lavaggio delle cisterne dotata di nuova tecnologia e più ampia per accogliere il maggior flusso di mezzi. Il Direttivo ha poi visitato il cantiere dedicato alla costruzione del cogeneratore e l’area sulla quale sta sorgendo la nuova struttura, di circa 2000 mq, del Centro Ricerche & Sviluppo Inalpi, InLab Solution.

Un evento che precorre i tempi, così come unica fu la nascita della filiera corta e certificata del latte oltre 10 anni fa: passaggi che questo sistema virtuoso traccia sempre con anticipo e con visione al domani, diventando esempio e modello per un intero settore.  

“La storia moderna ci ha insegnato, attraverso gli ultimi risvolti contemporanei, che i progetti basati su solidi legami, intenti e obiettivi comuni sono la strategia più virtuosa per affrontare con serenità e ambizione, le sfide che il futuro prossimo ci presenterà” – dichiara Ambrogio Invernizzi – Presidente Inalpi S.p.A. – “La creazione di ciò che abbiamo fatto negli oltre 10 anni di collaborazione è qualcosa di cui oggi possiamo essere fieri: l’innovazione e la fiducia reciproca sono certamente la chiave di volta per il nostro comune domani, per noi, per i nostri figli e per il nostro territorio”.

“Il progetto della filiera che abbiamo condiviso sin dall’inizio, e per cui siamo nati, – aggiunge Bartolomeo Bovetti, direttore di Compral-Latte – è quello che ci ha permesso di creare “valore” e di ridistribuirlo a tutti gli attori della filiera; un valore che non è stato solo meramente economico, ma che ha significato un percorso di continua crescita per i nostri soci e per le loro aziende”.

“Il nostro comparto ha saputo cogliere questa opportunità – conclude Raffaele Tortalla, presidente di Compral Latte – ed esserne protagonista, dimostrando di essere in grado di rispondere con grande professionalità e capacità imprenditoriale. La nostra è una Filiera di nome e di fatto.”

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

Latte di mucca, di capra o di pecora?

Latte di mucca, di capra o di pecora?

Avete notato anche voi? Da un po’ di tempo, il latte di mucca non è più solo nel banco frigo dei supermercati: ha trovato compagnia in almeno un paio di altri latti oggi abbastanza diffusi, quello di capra e quello di pecora. La differenza che più balza all’occhio –...

Torta al cioccolato con crema alla Sweet Milk

Torta al cioccolato con crema alla Sweet Milk

Per il Pan di Spagna 4 uova medie150 g zucchero110 g farina 0035 g cacao amaro8 g lievito per dolci Per la farcitura 250 ml di panna fresca250 g mascarpone55 g crema inalpi al latte  Per la bagna100 ml acquaScorza di limone intera50g zucchero...

Fiske Boller: le polpette di pesce norvegesi

Fiske Boller: le polpette di pesce norvegesi

https://youtu.be/TiujTY_8b3A Ingredienti per 12-14 polpette:  250 di filetto di salmone   300 g di filetto di merluzzo*  2 albumi  3 cucchiai di fecola di patate  3 cucchiai di latte in polvere   farina tipo 00 q.b.  3-4 fettine...

0
    0
    Your shopping cart
    The cart is emptyGo back to the shop