Latte e derivati: quale contributo all’alimentazione globale

7 Novembre 2023 | Nutrizione

Sapevi che il latte fornisce quasi il 50% del calcio consumato al mondo?

Ne parla un interessante articolo scientifico sul contributo di latte e derivati alla nutrizione globale; vedremo qui insieme alcuni passaggi: se poi vorrai approfondire, trovi qui in fondo il riferimento dell’articolo completo.

I ricercatori neozelandesi che hanno effettuato lo studio hanno analizzato, dati alla mano, il contributo di un centinaio di alimenti all’approvvigionamento mondiale di svariati nutrienti come minerali, vitamine, proteine e via dicendo.

Ne è risultato che, tra i 98 alimenti considerati, il latte si posiziona nella top 5 per ben 23 dei 29 nutrienti analizzati.

In particolare, il latte fornisce appunto metà del calcio, come dicevamo, ma anche un quarto – a livello mondiale – di vitamina B2, oltre che più del 10% di amminoacidi essenziali, di vitamine come la A, la B5 e la B12, e minerali come fosforo e potassio.

E tutto questo contribuendo solo per il 7% alla disponibilità energetica globale: il suo contributo, in altre parole, è prezioso per tutta una serie di nutrienti senza tuttavia “pesare” più di tanto sulle calorie che ingeriamo.

A conti fatti, con una bella tazza da colazione (250 g), iniziamo la giornata con già un 30% circa del calcio e oltre il 10% delle proteine raccomandati per un adulto di corporatura media.

Se scegliamo lo yogurt, invece, approfittiamo del lavoro di circa 100 miliardi di fermenti lattici, che – tra le altre cose – fanno in modo che il lattosio ancora presente sia tollerabile da gran parte di chi generalmente non beve latte a causa sua.

Per chi non tollera il lattosio, inoltre, anche la disponibilità di latte delattosato permette, oggi, di non escludere dalla propria alimentazione questa importante categoria alimentare. 

A proposito della quale, un altro tema interessante è la vasta diffusione in Paesi del mondo anche molto lontani tra di loro, sia geograficamente che per cultura alimentare.

Se USA e Europa restano infatti i maggiori consumatori, è vero anche che il consumo di latticini non è affatto confinato ad abitudini alimentari di stampo occidentale.

Pensiamo ad esempio all’India: sapevi che è tra i maggiori produttori di latte al mondo? Oltre il 20% a livello globale!

Nella cultura gastronomica indiana, lo troviamo spesso come latte fermentato – simile allo yogurt – per essere bevuto come tale (dahi) o miscelato ad acqua, spezie o frutta (lassi), oppure per marinare carni o legumi in piatti tradizionali, come il tikka masala.

Quella indiana è quindi una cultura gastronomica che, pur poggiando su un’ampia base di alimenti vegetali, riserva un ruolo riconosciuto ai latticini, e prevede un apporto calibrato di altri alimenti di origine animale come la carne. In questo schema, non riconosciamo forse anche le fondamenta della nostra dieta mediterranea?

Latte, yogurt, latti fermentati, formaggi freschi o stagionati: una varietà estremamente ampia, capace di sposarsi con abitudini e tradizioni da est a ovest e da nord a sud. Dal kefir delle steppe al queso messicano, dallo skyr islandese al laben egiziano, passando per i pascoli della Vecchia Europa: i mille abiti del latte e dei suoi derivati per vestire le tavole di tutto il mondo.

________-

Rif: Smith NW, Fletcher AJ, Hill JP, McNabb WC. Modeling the Contribution of Milk to Global Nutrition. Front Nutr. 2022 Jan 13;8:716100

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

Peptidi bioattivi in yogurt e formaggi

Peptidi bioattivi in yogurt e formaggi

Cosa sono e perché ci interessano? Le proteine sono indubbiamente uno dei grandi vantaggi di latte e derivati. Questo perché sono complete, ideali da inserire nella colazione, e anche perché, quando vengono “smontate”, possono riservarci nuove sorprese. Come il...

CHEESE STICKS IRLANDESI

CHEESE STICKS IRLANDESI

Dosi per 4 persone: 1 rettangolo di pasta sfoglia 1 confezione di grattugiato italiano Latterie Inalpi 1 uovo sale q.b. Guarda la video-ricetta e segui il procedimento qui sotto. Versare sul rettangolo di sfoglia il grattugiato italiano e premerlo con le mani per...

Regioni d’Italia: chi vince su latte e formaggio?

Regioni d’Italia: chi vince su latte e formaggio?

Alzi la mano chi beve latte tutti i giorni! Nell’ultima rilevazione Istat, nel 2022, lo hanno fatto 47 italiani su 100, in linea con l’anno precedente. Se guardiamo le risposte nelle varie regioni, il dato che balza all’occhio è che questa abitudine è sentita...

PASTELITOS CUBANI

PASTELITOS CUBANI

Ingredienti e dosi per 4 persone: 2 rettangoli di pasta sfoglia 100 g (8 cucchiaini) di marmellata di fragole 7 formaggini di latte Latterie Inalpi zucchero di canna q.b. 1 uovo 1 cucchiaino di acqua Guarda la video-ricetta e segui il procedimento descritto qui sotto....

0
    0
    Your shopping cart
    The cart is emptyGo back to the shop