Ricette da fare con i bambini

Non categorizzato

La curiosità dei bambini e la voglia di aiutare i genitori a cucinare andrebbe coltivata fin da piccolissimi, ma spesso la paura che si possano far male con gli strumenti o la mancanza di tempo per coinvolgerli può essere un freno nel quotidiano. 

Coinvolgere i più piccoli è molto importante, non soltanto per divertirli, ma per far scoprire loro gli ingredienti e farglieli conoscerli più da vicino: saranno la loro curiosità e le loro molteplici domande a guidarvi sul far passare dei concetti importanti da un punto di vista di educazione alimentare, adeguatamente alla loro età: fondamentale quindi, “farsi trovare pronti”. 

La prima cosa è non avere fretta, la seconda è scegliere delle ricette facili da realizzare con il minimo uso degli elettrodomestici, per dar loro la possibilità di mettere “le mani in pasta” e farli partecipare attivamente, anche se, sotto la guida attenta di un genitore, premere il tasto “start” è sempre di grande attrattiva per un bambino e lo potrebbe avvicinare anche all’uso degli stessi in sicurezza. 

La stessa cosa vale per i coltelli: basterebbe scegliere dei semplici coltelli da tavola e con la punta tonda per insegnar loro come si usano nel modo corretto sotto la nostra vigile guida, magari cominciando da delle verdure come le zucchine o dei formaggi abbastanza morbidi.

Non date nessun passaggio per scontato, anche girare la manopola di un forno alla corretta temperatura, potrà essere un passaggio importante, così come con l’aiuto di uno sgabello, poter guardare con voi la cottura all’interno della pentola o intervenire mescolando con un cucchiaio dalle dimensioni adeguate, sempre sotto la vostra vigilanza.

Per i più grandi si potrà mettere in gioco la bilancia, invitandoli a pesare tutti gli ingredienti, e magari facendo creare loro una piccola tabella di riferimento personalizzata su quanto pesa un cucchiaio di zucchero o un bicchiere di latte.

Attivare tutti i loro sensi sarà un vero gioco istruttivo: annusare, toccare attentamente la consistenza degli ingredienti o assaggiare chiudendo gli occhi, per indovinare insieme gli alimenti potrà davvero far scattare un gioco molto divertente. 

Per cominciare vi indichiamo delle ricette “accessibili” e golose sul nostro sito:

 Per 4 persone:

100 g di biscotti Digestive (o integrali e burrosi)

40 g di burro fuso

20 g di cacao amaro

un vasetto dì yogurt intero,

60 g di ricotta

20 g di zucchero

buccia di mezzo limone grattugiata

Procedimento:

Tritare i biscotti, aggiungere il cacao e mescolare

Aggiungere il burro fuso e amalgamare bene

Mettere da parte

 In una ciotola, versare lo yogurt, lo zucchero, la ricotta e con la frusta rendere il tutto cremoso

 Aggiungere la buccia di limone e mescolare

 Nei bicchieri, creare una base con l’impasto dei biscotti

 Aggiungere la crema e decorare con nocciole tritate o un pochino dì confettura

Condividi

Cerca articoli

Categorie del blog

Articoli recenti

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

I volti della Filiera Inalpi: Walter Borretta

Da questo mese, inauguriamo una serie di interviste dedicate ai volti dietro i prodotti Inalpi. Oggi vi presentiamo Walter Borretta, un pilastro della nostra filiera e titolare di un'azienda agricola che collabora con noi da anni. Walter ci offre uno sguardo autentico...

Sticky Rice: il dessert dalla Tailandia

Sticky Rice: il dessert dalla Tailandia

Avete voglia di proiettarvi in un viaggio in oriente in nostra compagnia? Con la ricetta di questo mese voliamo in Tailandia e degustiamo un tipico dessert. Fresco e dalle dolci note della frutta tropicale che lo compongono, il khao niao mamuang o sticky rice,...

Il nostro aperitivo wow? Quello con Happy Cheerse!

Il nostro aperitivo wow? Quello con Happy Cheerse!

L’aperitivo diventa wow con i nostri Happy Cheerse, gustosi triangolini di formaggio al tartufo, erbe mediterranee, Gorgonzola e pepe nero, da gustare e assaporare lentamente.🧀🍸 Quale abbinamento di ingredienti migliore se non quello studiato dalla Chef Antonella...

Yogurt “scaduto”? Niente è perduto!

Yogurt “scaduto”? Niente è perduto!

“Ma quando è scaduto lo posso ancora mangiare?” La risposta breve è sì – a meno di rigonfiamenti del vasetto o altre alterazioni evidenti. Per capire il perché, iniziamo da cosa significa, per uno yogurt, arrivare a “scadenza”. Cosa viene valutato per definire la data...

0
    0
    Il tuo carrello degli acquisti
    Il carrello è vuotoTorna allo Shop